Cosa Controllare quando acquisti un’auto usata

Stai pensando di cambiare auto? Come sempre più spesso succede, la tua scelta potrebbe ricadere su un’auto usata, per ammorbidire un po’ l’investimento.

Qui da Extra Motor Line trovi una vasta gamma di vetture usate, e sicuramente sapremo guidarti al meglio nella tua scelta. Ad ogni modo, ci sono alcuni aspetti da tenere in conto per fare si che la scelta di un’auto usata rispetto ad una nuova sia veramente vantaggiosa.

Se ne parla tanto in giro, quindi cerchiamo di venire a capo di alcune accortezze da avere, che non sono le solite che ti vengono consigliate. Sappiamo tutti che bisogna verificare al meglio la trasmissione, i freni e le gomme. Ma ci sono altre cose importanti che vanno tenute in conto, sia per determinare il valore del veicolo che per la sicurezza.

Con questo articolo, ti diamo alcuni spunti di verifica che tu stesso puoi effettuare quando vai a vedere un’auto usata, che ti permettono di risparmiarti spiacevoli sorprese in entrambi i sensi.

La migliore soluzione comunque, è richiedere ad un meccanico di visionare l’auto e darti un parere professionale.

Il Chilometraggio

Tutti ne parlano, e non è niente di “strano” da verificare, ma come primo indicatore lo abbiamo inserito lo stesso perchè veramente: ti permette di capire molto dello stato dell’auto e di come è stata tenuta dai precedenti proprietari.

I chilometri percorsi dall’auto non sono l’unico parametro da tenere in conto (un’auto con molti chilometri potrebbe essere più conveniente di una “meno usata” ma tenuta peggio), ma è comunque il primo indicatore da osservare.

Guarda la cifra indicata dal contachilometri, ma non ti fermare li: il chilometraggio potrebbe essere stato manomesso! Devi avere visione di insieme.

Controlla lo stato di usura generale dell’auto, ed in particolar modo di pedaliera, volante e pomello del cambio. Lo stato di usura di questi elementi dovrà essere coerente con il chilometraggio totale dell’auto, o almeno dovrà essere giustificato se troppo usurati o particolarmente ben tenuti.

Per essere sicuro e non avere sorprese chiedi sempre di vedere il libretto delle revisioni: potrai assicurarti dello stato di manutenzione del veicolo e verificare i chilometri registrati alle revisioni.

Occhio al Volante

Il volante è uno degli elementi fondamentali dell’auto. Un malfunzionamento ed ecco che perdi il controllo dell’auto. Quindi presta sempre particolare attenzione a questo elemento.

A veicolo acceso prova a girare il volante. Il servosterzo deve renderti il compito semplice da svolgere e senza sforzo. Se così non fosse, l’impianto dello sterzo potrebbe avere qualche problema, oppure il livello liquido dello sterzo potrebbe essere troppo basso.

Fai attenzione anche a come si comporta il volante al minimo. Se vibra molto forte, questo potrebbe indicare problemi alla cinghia di trasmissione che potrebbe necessitare di manutenzione o addirittura di essere completamente cambiata.

Le Sospensioni

Sembrerà banale, ma la prima cosa da fare è guardare che l’auto stia dritta e non “penda” da un lato oppure dall’altro. Se così fosse, è certamente colpa delle sospensioni e qualcosa non va.

Un’altra prova da eseguire per verificare se ci sono danni a carico delle sospensioni, è un test su strada durante il quale farai attenzione oscillazioni e tremolii a velocità da crociera, e controllerai anche se durante le curve l’auto cigola o sbanda.

In uno qualunque di questi casi, campanello d’allarme per le sospensioni.

Attenzione all’impianto Luci

Potevamo darlo per scontato, ma l’esperienza ci insegna che troppo spesso questo è un dettaglio che viene tralasciato. E se pensi che sia un dettaglio trascurabile e poco pericolo, ti sbagli: pensa a cosa potrebbe succedere se nessuna delle tue luci dei feni funzionasse correttamente, e l’auto dietro di te non si accorge che stai rallentando… meglio evitare no?

Quindi, semplicemente controlla che tutte le luci funzionino correttamente:
freni, frecce, anabaglianti, abbaglianti, luci di posizione e fendinebbia.

La prova dell’occhio

Dai un’occhiata anche allo stato generale del veicolo, con qualche piccola accortezza senza limitarsi a controllare che non ci siano ammaccature. Nello specifico:

  • Controlla che non ci siano imperfezioni sulla vernice: potrebbe voler dire che l’auto è stata riverniciata dopo un incidente, ed è giusto che tu lo sappia!
  • Controlla che le portiere, il cofano ed il bagagliaio si aprano e chiudano correttamente e senza intoppi.
  • Cerca segni di ruggine o di danni provocati dall’umidità (come ad esempio infiltrazioni sul tetto). Se li trovi, non è un buon segno: la struttura dell’ auto potrebbe essere compromessa.
  • Allo stesso modo, attenzione anche alla parte inferiore dell’auto: falla mettere su un ponte se possibile e verifica che tutto sia in regola.

Se rilevi uno o più di questi problemi ed il venditore non li aveva già dichiarati (e quindi tenuti in conto sul prezzo finale), assicurati che la cifra complessiva venga ridimensionata di conseguenza, oppure che il venditore si occupi di porre rimedio ai problemi evidenziati, prima di venderti il veicolo.

Per qualunque domanda, puoi utilizzare i commenti qui sotto, oppure scriverci tramite la pagina contatti.