5 controlli da effettuare alla tua auto per affrontare l’inverno

Il tempo quest’anno è particolarmente clemente. Le temperature sono miti anche nei primi giorni di novembre, ma c’è una cosa di cui siamo più che certi: non durerà!

L’inverno è inesorabile e a breve ci caleremo completamente nel rigido clima invernale.
Certo, non possiamo smettere di utilizzare le nostre auto solamente perché arriva il freddo. Quindi ecco alcuni consigli su come garantirsi un perfetto funzionamento della propria vettura anche nei mesi più rigidi.

1. Controlla la batteria

Le batterie soffrono il freddo più di quanto si pensi.
Il funzionamento di una batteria è tutta questione di reazioni chimiche, e più la temperatura scende più queste reazioni sono meno efficaci. Ad esempio: a -15° una qualunque batteria al piombo, completamente carica ha solo metà della sua capacità.

Inoltre il motore da freddo necessità più energia per essere messo in moto.
Metti insieme una richiesta di maggiore energia e una più bassa potenza effettiva della batteria, ed ecco che in una fredda mattinata di inverno, rimani a piedi perchè l’auto non parte.

Prima che arrivi il clima più rigido, è bene verificare lo stato di carico della batteria e, dovesse servire, provvedere alla sostituzione!

2. Tergicristalli e Parabrezza

La vera croce di ogni guidatore è il parabrezza. Di inverno si appanna, si sporca più facilmente, la mattina è congelato, il sale delle strade potrebbe rigarlo …. insomma, un disastro!

Tranquillo: non ti sto certo suggerendo di cambiare il parabrezza ogni inverno, ma con qualche piccola accortezza puoi garantirti sempre la migliore visibilità possibile.

La prima cosa è sicuramente controllare periodicamente l’impianto di pulizia dei vetri. Dall’antigelo fino agli ugelli tramite i quali l’acqua viene spruzzata sul vetro. Verifica che non ci siano ostruzioni e tutto funzioni correttamente, rabbocca la vaschetta del liquido del tergicristallo e (molto importante) verifica che le spazzole puliscano bene e non siano troppo usurate.
Se lo fossero, sostituiscile senza pensarci due volte.

Le spazzole tergicristallo troppo usurate rischiano di lasciare aloni e zone sporche mentre passano sul parabrezza, mettendo a rischio la visibilità e quindi la sicurezza tua e degli altri.

3. Le gomme: pressione, usura e tipologia

L’unico punto di contatto dell’auto con l’asfalto: le gomme.
Sono di un’importanza più che vitale. Montare le giuste gomme può fare la differenza tra un tragitto senza intoppi e uno con conseguenze spiacevoli.

Troppo duro? Forse, ma è la realtà dei fatti!
Questo è un controllo che dovresti fare sempre durante tutto l’anno, ma in inverno le condizioni sono sempre più avverse: bagnato, neve, foschia, asfalto scivoloso… se le gomme non sono buone il rischio si alza.

Come prima cosa, verifica l’usura dei tuoi pneumatici. Puoi farlo in tutta sicurezza portando la tua auto dal gommista di fiducia, che ti saprà dire se è il caso di sostituire le gomme o meno.

Ora ti condivido un veloce metodo per farsi un’idea generale dello stato di usura e consumo del battistrada: puoi verificarlo con una moneta. Inserisci la moneta in una scanalatura del battistrada e verifica l’usura secondo queste indicazioni:

Per una gomma estiva: usa una moneta da 1€, e se le stelle sul bordo sono visibili, la gomma è da sostituire.
Per una gomma invernale: usa una moneta da 2€, e se il bordo esterno argentato supera la scanalatura, la gomma è da sostituire.

E’ un metodo approssimativo ovviamente, ed il consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un gommista, ma così puoi farti una prima idea.

Altro aspetto da verificare per i tuoi pneumatici, è la pressione.
Col variare della temperatura anche la pressione delle gomme oscilla: più la temperatura è bassa, più scenderà anche la pressione delle gomme.

Assicurati di tenere gli pneumatici gonfi al punto giusto. Ne troppo, ne troppo poco. Così ti garantirai la miglior tenuta e trazione.

In ultimo, valuta bene quali gomme montare: estive, 4 stagioni oppure da neve.
Inutile dire che la scelta più sicura sono le gomme da neve. Non lasciarti ingannare dal nome: non vanno usati solo in condizioni di neve su strada, ma in generale quando le temperature si fanno rigide. Sono pneumatici più morbidi, che rimangono più flessibili anche a basse temperature, e la progettazione del battistrada li aiuta a fare maggiore presa anche su ghiaccio e neve.

Detto questo, per ogni tipologia di pneumatico ci sono pro e contro, che incidono anche sull’aspetto economico della faccenda.
La cosa migliore, è valutare insieme ad un esperto qual’è la soluzione migliore per le tue esigenze, a seconda delle tue abitudini di utilizzo.

4. Olio e Viscosità

Se vuoi che il tuo motore continui a funzionare a lungo e senza intoppi, è fondamentale che la lubrificazione sia eccellente.
Purtroppo il freddo potrebbe incidere sull’efficacia dell’olio, questo per una questione fisica: più è freddo più l’olio diventa spesso. Più l’olio è spesso, meno facilmente circola attraverso il motore.

Cosa fare quindi? Basta sostituire l’olio con uno meno “viscoso” (il tuo meccanico sa bene di cosa parlo).
Sul manuale dell’auto ci sono anche le indicazioni per la selezione dell’olio più adatto al clima invernale 😉

5. Il sistema di riscaldamento

Guidare con i brividi per il freddo non è certo una bella prospettiva, quindi prima che arrivi il freddo vero verifica che funzioni tutto al meglio, ed in caso ci fossero problemi muoviti per tempo per sistemare le cose.

Oltre alla questione “calduccio in macchina”, ricorda che un sistema di riscaldamento funzionante ti aiuta anche a mantenere i vetri limpidi, combattendo l’appannamento.

Oltre a questo, alcune note che possono tornarti utili:

Dal 15 novembre al 15 aprile è in vigore l’obbligo di dotazioni invernali a bordo.
Quindi gomme da neve, oppure catene in auto.

Presta attenzione a cinghie e tubi e manicotti.
Il freddo irrigidisce e questi componenti purtroppo soffrono particolarmente l’irrigidimento. Fai verificare segni di usura ed eventualmente falli sostituire.

In generale le auto più moderne hanno bisogno di meno manutenzione di questo tipo, ma un controllo non fa mai male e se anche non trovi niente che non va, viaggi sicuramente più leggero!

Puoi contattarci cliccando qui per prenotare un appuntamento per un check-up della tua auto.